Speciale Convegno su Papa Paolo VI e lo Scautismo

Baden Paolo VI25 Giugno, Milano: convegno "Papa Montini e lo scautismo"

Una serata veramente ricca di spunti positivi, nella scoperta di un uomo che è stato Vescovo e Papa. In tutto il suo magistero ha sempre sostenuto e apprezzato lo scautismo, di cui era profondo conoscitore, come metodo educativo capace di entrare nella vita dei ragazzi e dall'interno offrire un percorso di valori personali da raggiungere per realizzare la propria crescita nella libertà.
Grazie a lui furono superate le tante ostilità ecclesiali a far rinascere l'ASCI, e poi l'AGI come realtà indipendenti.
Se è vero - come ci ha ricordato Paola dal Toso - che Montini è stato assistente scout per soli due anni, non c'è dubbio che la sua conoscenza della scautismo è cresciuta nella relazione con Baden, di cui è stato direttore spirituale durante il seminario al Collegio Lombardo a Roma. Un'amicizia durata per la vita tanto da affidargli da Vescovo di Milano numerosissimi incarichi importanti in Diocesi. Si dice che nei loro colloqui durante la Giungla Silente più volte Baden gli abbia chiesto se conveniva che le Aquile Randagie proseguissero le loro attività nonostante i pericoli e ne abbia avuto in risposta: "conviene, conviene!".

Fonte: Ente e Fondazione Baden

 

In allegato l'articolo di Avvenire scritto da Toni Mira (leggi)

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Our website is protected by DMC Firewall!